In Italia la certificazione CasaClima è un importante riferimento nella costruzione di edifici energeticamente efficienti e sostenibili.

L’iter di certificazione è caratterizzato da un elevato livello di controllo, che prevede la verifica del progetto, l’analisi documentale e le ispezioni in cantiere eseguiti da un ente terzo di proprietà pubblica, Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima, che è l’ente preposto alla certificazione energetica degli edifici sul territorio della provincia di Bolzano. Al di fuori del territorio Provinciale il certificato CasaClima è volontario e non sostituisce l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) vigente sul territorio nazionale.

L’iter di certificazione adottato per circa 15.000 edifici certificati si distingue per la qualità della verifica, sia del progetto che del cantiere: ponendo molta attenzione ai dettagli costruttivi e alla loro corretta esecuzione in opera.

Un edificio di nuova costruzione realizzato secondo lo standard CasaClima rientra perfettamente nella definizione di NZEB in quanto i minimi fabbisogni energetici sono soddisfatti da un’impiantistica moderna ed efficiente alimentata da fonti energetiche rinnovabili.

Per raggiungere tali obiettivi è necessaria una corretta e attenta progettazione seguita e/o supervisionata da un Consulente CasaClima.

Gli aspetti fondamentali da seguire sono:

  • prevedere un’ottima coibentazione termica
  • prevedere la risoluzione dei ponti termici
  • garantire un’ottima tenuta all’aria dell’involucro edilizio, verificata da uno specifico test di permeabilità all’aria (Blower door test)
  • sfruttare nella stagione invernale gli apporti solari gratuiti
  • prevedere nella stagione estiva l’adeguata schermatura solare dei serramenti
  • prevedere impianti efficienti alimentati da fonti energetiche rinnovabili

Il certificato energetico informa in modo chiaro e trasparente sul comportamento energetico ed ecologico dell’edificio tramite l’indicazione della classe energetica.

Le classi energetiche CasaClima permettono di identificare il fabbisogno energetico di un edificio e vanno dalla classe Casa Clima Gold (casa passiva) alla classe CasaClima C (classe limite CasaClima nel risanamento energetico).

Nel certificato CasaClima si trovano sempre due classificazioni:

  • l’efficienza energetica dell’involucro edilizio
  • la classe di efficienza energetica complessiva

La classe finale CasaClima è definita dalla classe meno efficiente tra la classe di efficienza energetica dell’involucro edilizio e la classe di efficienza energetica con o senza impianto di raffrescamento.

Classi CasaClima – Efficienza Energetica dell’involucro ed efficienza energetica complessiva

Al suo interno sono riportati i dati su:

  • efficienza dell’involucro, che esprime fabbisogno energetico del solo vincolo edilizio
  • efficienza complessiva, che esprime il fabbisogno di energia primaria e le emissioni di CO2 equivalenti
  • sostenibilità ambientale, espressa attraverso il rispetto del protocollo CasaClima Nature

 

Le fasi della certificazione sono:

  1. Richiesta e presentazione della documentazione

La presentazione della documentazione avviene con la richiesta del permesso a costruire e la presentazione della pratica edilizia per gli edifici nella provincia di Bolzano; per gli edifici del resto del territorio nazionale, il protocollo avviene dopo aver ottenuto il titolo abilitativo.

  1. Controllo del progetto

Una volta depositata la documentazione, l’agenzia CasaClima procede al controllo documentale del progetto. La verifica energetica include il controllo del calcolo energetico CasaClima, la verifica dei nodi costruttivi e l’assenza dei ponti termici.

  1. Controllo della Costruzione

Durante l’esecuzione delle opere, la costruzione è verificata dagli auditori CasaClima, nominati dall’Agenzia per l’energia Alto Adige – CasaClima.

In cantiere sono controllati i materiali di costruzione, la loro corretta posa e la conformità al progetto energetico.

  1. Controllo finale

In questa fase si verifica tutta la documentazione ricevuta e quella consegnata a completamento dei lavori, tra cui la verifica di tenuta all’aria dell’involucro edilizio, effettuata tramite blower door test.

  1. Emissione del certificato

Il certificato energetico e la targhetta CasaClima sono consegnati al committente solo al raggiungimento di tutti i requisiti di certificazione.

La targhetta CasaClima è il simbolo, visibile e comunicabile all’esterno, che l’edificio è stato progettato e costruito secondo i criteri di qualità dell’Agenzia CasaClima.

Iter di certificazione

Risanare con CasaClima

La Certificazione Energetica CasaClima è prevista anche in caso di riqualificazione e risanamento di un edificio esistente, garantendo le migliori condizioni di salubrità, comfort e risparmio energetico possibili attraverso soluzioni tecniche specifiche, realizzate a regola d’arte ed economicamente convenienti.

Un edificio esistente può essere CasaClima attraverso:

  • il raggiungimento della classe CasaClima C (solo per la provincia di Bolzano)

oppure

  • se a causa di vincoli costruttivi, di tutela o altri ostacoli, dimostrabili non si raggiunge la classe energetica minima richiesta per la certificazione fuori dalla Provincia di Bolzano (classe CasaClima B), è possibile sfruttare il potenziale di miglioramento dell’edificio attraverso il protocollo CasaClima R. Si richiede comunque la riduzione del fabbisogno energetico dell’edificio di almeno del 50% rispetto allo stato iniziale.

La sostenibilità certificata CasaClima

L’agenzia CasaClima sin dal 2005 promuove e divulga una visione del costruire e abitare all’insegna dell’ecologia e della sostenibilità, sviluppando un nuovo modo di progettare e di costruire la sostenibilità negli interventi edilizi. L’obiettivo è di indagare non solo l’efficienza energetica, ma anche l’impatto globale sull’ambiente, sulle risorse sull’uomo, sul costruito.

Con la certificazione CasaClima sono stati sviluppati diversi protocolli finalizzati a ridurre l’uso di risorse, limitare l’impatto ambientale e garantire il benessere delle persone. Con la sostenibilità dell’edificio vengono analizzati gli aspetti ecologici, economici e sociali della costruzione.

La certificazione di qualità CasaClima Nature valuta la sostenibilità di un edificio sulla base dei seguenti indicatori:

  • efficienza energetica complessiva dell’edificio
  • impatto ambientale dei materiali utilizzati nella costruzione
  • uso efficiente della risorsa idrica
  • elevata qualità dell’aria e dei materiali a basse emissioni
  • provvedimenti per la protezione da gas radon
  • utilizzo della luce naturale
  • comfort acustico

e viene approfondito la gestione dei rifiuti, l’uso di lampade ed elettrodomestici efficienti, l’utilizzo di prodotti locali, la mobilità e la logistica sostenibili, il monitoraggio del consumo di risorse e tutti i provvedimenti in grado di migliorare la qualità di vita.

Sulla base del protocollo CasaClima Nature l’Agenzia ha sviluppato un’intera famiglia di sigilli di qualità, che tengono conto delle specificità e delle esigenze di diversi ambiti di applicazione.

I protocolli di sostenibilità sono stati sviluppati con l’obiettivo di creare un sistema di indicatori specifici per alcune tipologie di strutture a destinazione non residenziale quali strutture alberghiere e ricettive, cantine vinicole, scuole ed edifici per uffici.

  • Clima Hotel è il protocollo sviluppato come strumento per la valutazione e certificazione delle strutture alberghiere;
  • CasaClima Welcome è il protocollo sviluppato per le strutture che offrono servizi di ospitalità come garnì e bed & breakfast di minor complessità rispetto a Clima Hotel;
  • CasaClima Wine è il protocollo dedicato alle cantine vinicole;
  • CasaClima Work&Life è protocollo dedicato agli edifici per uffici;
  • CasaClima School è il protocollo dedicato gli edifici scolastici di nuova costruzione o risanati, compatibili con un’idea di sostenibilità in cui sono considerati sia gli aspetti ecologici che di qualità dell’ambiente interno.

La struttura dei diversi protocolli è analoga e prevede una verifica completa dei criteri di valutazione a partire dalla fase di progettazione alla fase di realizzazione fino a quella di gestione.

L’iter di certificazione prevede tre diversi fasi: Pre-certificazione, Certificazione, Recertificazione.

Durante la fase di Pre-certificazione vengono valutati i requisiti di qualità richiesti dal protocollo rispetto allo stato di progetto.
Nella fase di Certificazione vengono effettuate le verifiche in opera attraverso misurazioni e sopralluoghi in cantiere eseguiti da Auditori esterni nominati direttamente dall´Agenzia CasaClima.
La Recertificazione ha lo scopo di accertare non solo che i presupposti progettuali e costruttivi vengano mantenuti nel tempo, ma anche che la gestione della struttura sia coerente con i principi di sostenibilità.

Credit: Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima